You are here:--Programmazione del Nonno #7e Change(2)

Programmazione del Nonno #7e Change(2)

Vediamo praticamente il funzionamento della nostra macro.

Abbiamo quindi una situazione del genere, visualizzo unitamente il foglio(Macro) e l’Editor del VBA.

Ci siamo posizionati all’inizio della macro ed abbiamo premuto “F9” per impostare il punto di interruzione, a questo punto scriviamo il numero progressivo della nostra macro nella cella “A16”, quindi scriviamo “3”, vedete cosa succede.

Dando invio il cursore passa alla cella successiva “B16”, ma si è attivata la nostra Macro, vedete anche nella finestra delle variabili comparire la variabile “Target”, il “Me” precedente indica il foglio.

Ora premiamo “F8” per passare alla riga successiva della Macro.

In questo frangente Excel controlla se la cella che abbiamo modificato appartiene al Range “A4:A1500”, però notate pure che con questo passaggio nella finestra delle Variabili “Target” è comparso un quadratino con una “+” all’interno, vuol dire che Excel ha trasferito in Target tutti i dati del foglio, li vedremo in seguito, premiamo di nuovo “F8” e passiamo alla riga successiva.

Essendo la cella compreso nel range specificato passa alla riga di “Cells….”
con il cursore ho scorso la riga gialla e quando ho selezionato “Target.Row” l’editor mi riporta il valore che attualmente contiene “Target.Row” che come vediamo è 16 appunto la riga del foglio Macro, poi passo ancora appresso scorrendo su “Target.Column” e come vedete il valore riporta 1 appunto colonna “A” che facendo la somma con “+1” diventa 2 colonna “B”

Ancora “F8” e vedete che inserisce la data nella cella “B16”, ma notate pureo che la selezione Gialla è passata all’inizio della Macro Perche?
Perche noi abbiamo modificato la cella “B16” con la data, quindi la macro “Change” riparte per controllare se la cella “B16” è legata ad un altro EVENTO, La macro “Change” parte ogni volta che modifichiamo un valore in qualsiasi cella del foglio, per controllare se noi abbiamo creato un EVENTO per quella particolare Cella.

Premiamo di nuovo “F8” per vedere il proseguimento della macro.

Ma questa volta invece di andare su “Cells…” va su “End If” perche “B16” non è compreso nel Range del Target, e quindi passando poi su “End Sub” finisce la macro.
Poi ci posizioniamo sulla cella “C16” per scrivere il titolo della nostra macro.
Un piccolo sviluppo potrebbe essere, perche invece di fermarsi nella cella “B16” non la facciamo posizionare direttamente nella cella “C16” in modo che dopo scritto il numero in automatico scrive la data poi si posiziona in “C16” e scriviamo direttamente il titolo della macro.

Basta una semplice aggiunta alla nostra Macro “Change”, sotto “Cells…” prima di “End If”

Cells(Target.Row, Target.Column + 2).Select

Che dice in parole povere dopo scritta la Data spostati di 2 colonne ecco il “+2” ed ecco la nostra Macro finale.

Alla prossima, bye bye.


By | 2019-03-27T07:50:10+02:00 Marzo 27th, 2019|Categories: Programmazione del Nonno|Commenti disabilitati su Programmazione del Nonno #7e Change(2)

About the Author:

BySalv
Excel si può amare od odiare, l'importante che sai usarlo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi